NEWS - CORSO ONLINE: PUBBLICATO BANDO PER SELEZIONE GIOVANI, Clicca qui

Progetto “Green Generation”: la green economy come strumento per favorire l’occupazione giovanile

Giovanilavorogreen economy, sono queste le tre parole chiave, i tre “hashtag”, del progetto Green Generation, finanziato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale – nell’ambito del “Piano Azione e Coesione”. Stage formativi, corsi specializzanti, attività nelle scuole, viaggi all’estero, aperitivi culturali, un osservatorio sulle professionalità “green” e tante altre ancora sono le attività che si articoleranno in Provincia di Salerno durante i 18 mesi di progetto e che andranno a coinvolgere oltre 400 neo-laureati senza occupazione, 20 giovani imprenditori, 1.200 studenti delle scuole superiori.

Contesto di riferimento

In provincia di Salerno il tasso di disoccupazione giovanile negli ultimi anni supera costantemente il 55% (fonte ISTAT). Per affrontare questa crisi economica ed occupazionale è necessaria la piena affermazione di un nuovo modello di sviluppo all’interno del sistema imprenditoriale e sociale, fondato sui valori della qualità, dell’innovazione, dell’eco-efficienza e dell’ambiente. Risulta quindi necessario creare un modello coerente che concili modernizzazione, produzione di ricchezza e coesione sociale, prevedendo il consolidamento del legame tra lo sviluppo delle competenze verdi e l’educazione scolastica e universitaria.

Attività in programma

Il progetto ha una durata di 18 mesi e si articolerà in una serie di attività principali di seguito elencate: corsi di formazione per giovani imprenditori e giovani laureati disoccupati, con stage conclusivo ed esperienza all’estero; 4 mesi di attività in 10 scuole superiori della provincia di Salerno dove saranno coinvolte le classi quarte e quinte per attività di educazione non formale e orientamento al mondo del lavoro e universitario (vi sarà un concorso con in palio un tablet per ogni alunno del gruppo vincitore e un premio dal valore di 1.000 € alla scuola vincitrice); 8 aperitivi non formali denominati Happy Green Hour, con ospiti di eccezione; un sito web che ospiterà una piattaforma di formazione a distanza per i giovani e un database avente l’obiettivo di gestire le imprese e le professionalità in campo ambientale presenti sul territorio provinciale.

Obiettivi e beneficiari

Gli obiettivi specifici sono quelli di fornire ai giovani del territorio (studenti, imprenditori e neo-laureati) delle conoscenze e delle competenze in materia di economia sostenibile, guidarli verso la creazione di un’eco-coscienza, valorizzare le loro idee offrendogli, al contempo, delle opportunità concrete per approcciarsi e differenziarsi nel mondo del lavoro. Il progetto vuole porre i giovani del territorio come protagonisti dello sviluppo sostenibile locale.

I beneficiari diretti di Green Generation sono giovani compresi nella fascia d’età 16-30 anni, residenti in Provincia di Salerno. Per le attività all’interno delle scuole superiori si coinvolgerà in maniera diretta un target di circa 1.200 alunni appartenenti alle quarte e quinte superiori di dieci istituti. Gli Happy Green Hour coinvolgeranno circa 400 giovani della provincia di Salerno, divisi in 8 appuntamenti, riservando ogni volta dei posti a un numero prefissato di donne e persone con disagi sociali. I corsi di formazione specialistici si rivolgeranno a 20 imprenditori e circa 400 neo-laureati.

Partenariato di progetto

I partner di progetto sono l’Associazione Culturale Cavacon (soggetto capofila), il Comune di Cava de’ Tirreni, l’ANCE Salerno, l’Ente Scuola Edile Salerno e l’Associazione Liceando. I corsi formativi godono del patrocinio del Gruppo Giovani Imprenditori di Confindustria Salerno.